Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

A che punto è l'attuazione della legge sul Dopo di noi

disabili dopo di noi 14 giugno 2017

ROMA (Public Policy) - "Tutte le Regioni, fatta eccezione per la Valle d'Aosta, hanno provveduto all'invio degli indirizzi programmatici richiesti" nell'ambito dell'attuazione della legge Dopo di noi, e "il ministero del Lavoro ha concluso positivamente le istruttorie relative alle programmazioni di 16 Regioni, alle quali, pertanto, ha erogato le relative risorse per un importo totale di 86.040.000", pari "al 95,6% delle risorse complessivamente stanziate per l'anno 2016 (90 milioni di euro)".

Lo ha detto il sottosegretario al Lavoro Franca Biondelli, rispondendo in commissione Affari sociali alla Camera a un'interrogazione a firma Ileana Argentin (Pd).

Le Regioni, ha precisato Biondelli, "hanno destinato oltre il 27% delle risorse complessivamente erogate ai percorsi di accompagnamento per l'uscita dal nucleo familiare di origine e agli interventi di supporto alla domiciliarità"; circa "il 14% di tali risorse ai percorsi di accrescimento della consapevolezza e di sviluppo di competenze per la gestione della vita quotidiana e per il raggiungimento del maggior livello di autonomia possibile; oltre il 27% a interventi per la realizzazione di innovative soluzioni alloggiative"; il "4%", infine, è stato dedicato a "interventi per la permanenza temporanea al di fuori del contesto familiare".

I ministeri interessati, ha fatto ancora notare ai deputati il sottosegretario al Lavoro, "hanno elaborato" inoltre "il decreto di riparto, per l'anno 2017, delle risorse del Fondo per le persone con disabilità grave prive del sostegno familiare, per un importo complessivo di 38,3 milioni di euro".

Il decreto è attualmente "alla firma dei ministri", mentre il 20 aprile scorso è stata acquisita l'intesa della Conferenza unificata. Una volta "perfezionato" il decreto, il ministero del Lavoro "terrà conto anche della raccomandazione formulata" appunto in sede di Conferenza, "che prevede procedure semplificate per quelle Regioni che abbiano presentato indirizzi di programma in continuità con quelli già approvati nell'anno precedente". (Public Policy) GAV

© Riproduzione riservata