Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Che succede in Parlamento questa settimana

Che succede in Parlamento questa settimana 13 luglio 2015

ROMA (Public Policy) - I lavori dell'aula della Camera riprendono lunedì alle 14,30 con la discussione generale del ddl P.a. e della mozione sui matrimoni precoci e forzati di minori.

Martedì i lavori d'aula riprendono alle 10,30 con le interrogazioni e interpellanze e poi, dalle 14,30, con l'esame delle pregiudiziali sul dl Ilva-Fincantieri, del ddl P.a. e della mozione sui matrimoni precoci.

Mercoledì per tutta la giornata si andrà avanti con il seguito degli argomenti non conclusi. Quindi si voteranno le dimissioni di Enrico Letta, deputato Pd ed ex premier. Alle 15 ci sarà il question time.

Giovedì per tutta la giornata proseguirà l'esame degli argomenti non conclusi. Nel pomeriggio Camera e Senato torneranno a riunirsi in seduta comune per l'elezione di tre giudici della Corte costituzionale. L'orario è ancora da definire.

Venerdì, infine, alle 9,30 ci sarà lo svolgimento di interpellanze urgenti e l'eventuale seguito degli argomenti non conclusi nei giorni precedenti.

AL SENATO
L'aula del Senato torna a riunirsi martedì, dalle 16,30 alle 20 con la discussione generale del dl Pensioni, licenziato senza modifiche la scorsa settimana dalla commissione Lavoro, che lo ha esaminato in seconda lettura.

Mercoledì dalle 9,30 alle 13 proseguirà l'esame del dl Pensioni, con il previsto via libera definitivo: il decreto, che scadrebbe il 20 luglio, sarà così convertito in legge. A seguire, l'aula esaminerà la relazione del comitato Schengen sulla gestione dei flussi migratori e sull'impiego dei lavoratori immigrati, nel periodo ottobre 2013-aprile 2015.

Quindi verranno esaminate le ratifiche di accordi internazionali definite dalla commissione Affari esteri. Sempre mercoledì dalle 16,30 alle 20 è prevista la discussione generale del dl Enti locali, ma l'approdo in aula del testo potrebbe slittare in base ai lavori della commissione Bilancio, che lo esamina in sede referente.

L'ok da parte del Senato al dl Enti locali, comunque, è previsto entro il 19 luglio: il testo sarà quindi trasmesso in seconda lettura alla Camera, che lo dovrà convertire in legge entro la pausa estiva (scade il 18 agosto).

Giovedì dalle 9,30 alle 14 proseguirà l'esame degli argomenti non conclusi, quindi ci sarà il Parlamento in seduta comune per l'elezione di tre giudici della Corte costituzionale. Alle 16 ci sarà lo svolgimento di interpellanze e interrogazioni. (Public Policy) RED

© Riproduzione riservata