Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Agid: su e-fattura siamo arrivati a un livello di eccellenza. Al top nel 2017

fisco 15 ottobre 2015

ROMA (Public Policy) - Fatturazione elettronica? "Per noi il progetto è concluso, siamo arrivati a un livello di eccellenza che ci porterà al punto in cui potremo fare, grazie ai dati, business intelligence, ovvero analisi della spesa".

Lo ha detto il direttore dell'Agenzia per l'Italia digitale (Agid), Antonio Samaritani, nel corso di un'audizione in commissione Anagrafe tributaria.

Per quanto riguarda i tempi, ha specificato: "La fatturazione c'è; la progettazione del database è tutta da fare" perché "servono i dati dell'Anpr (Anagrafe nazionale della popolazione residente; Ndr), con cui partiamo da dicembre di quest'anno. Il progetto si allarga a tutto il 2016, quando si potrà incominciare a costruire in parallelo lo scenario" di cui sopra. Quindi il tutto può essere fattibile "nel 2017".

I NUMERI
"Oggi - ha detto ancora Samaritani - abbiamo circa 15 milioni di fatture elettroniche gestite dal sistema, dove abbiamo tutte le amministrazioni pubbliche collegate, ovvero 22.700 circa. I casi di errore sono minimi, le chiamate di assistenza sono sotto lo 0,2%. È un processo fluido, che funziona. Altro elemento molto importante è quello della codifica della fatture, ogni classe merceologica è standardizzata, abbiamo un codice libero per le fatture generiche che potrebbe rappresentare lo sbocco facile, ma questo fenomeno rappresenta un numero assolutamente trascurabile, sempre intorno allo 0,2%".

DALL'HUB TECNOLOGICO AL TUBO PIENO DI DATI
Samaritani ha spiegato come all'inizio la fatturazione elettronica era vista come "un tubo per collegare tutte le P.a., in una logica un po' vecchia di efficientamento di un processo interno".

"Ora" invece deve portare a creare "ricchezza attraverso i dati, dobbiamo passare da un hub tecnologico a un tubo che abbia un database, in modo da poter catturare le informazioni sulla fatturazione e fare - appunto - business intelligence". (Public Policy) GAV

© Riproduzione riservata