Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Agricoltura, Coldiretti: business agromafia vale 14 miliardi di euro

agroalimentare 07 novembre 2013

AGRICOLTURA, COLDIRETTI: BUSINESS AGROMAFIA VALE 14 MILIARDI DI EURO

(Public Policy) - Roma, 7 nov - Il volume d'affari complessivo dell'agromafia sale a circa 14 miliardi di euro nel 2013 in netta controtendenza rispetto alla fase recessiva del Paese perché la criminalità organizzata trova terreno fertile proprio nel tessuto economico indebolito dalla crisi. La Coldiretti, sulla base del rapporto Agromafie elaborato con l'Eurispes, commenta così il sequestro di beni per un valore di 325 milioni di euro a un imprenditore del settore oleario effettuato dalla Dia di Reggio Calabria.

La criminalità - sottolinea la Coldiretti - è consapevole che, pur non trattandosi del settore che garantisce i guadagni più consistenti e nel più breve tempo, il cibo costituisce una necessità primaria, di cui nessuno potrà mai fare a meno. Non solo si appropriano di vasti comparti dell'agroalimentare e dei guadagni che ne derivano, distruggendo la concorrenza e il libero mercato legale e soffocando l'imprenditoria onesta, ma - continua la Coldiretti - compromettono in modo gravissimo la qualità e la sicurezza dei prodotti, con l'effetto indiretto di minare profondamente l'immagine dei prodotti italiani e il valore del marchio Made in Italy. Non è un caso - precisa Coldiretti - che quasi un immobile su quattro confiscato alla criminalità organizzata sia terreno agricolo. Su 12.181 beni immobili confiscati alla criminalità organizzata, infatti, oltre il 23% (2.919) è costituito da terreni agricoli. (Public Policy)

SPE

© Riproduzione riservata