Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Alitalia, Lupi: non rincorriamo indiscrezioni, ieri arrivata lettera da Etihad

Alitalia 17 aprile 2014

ROMA (Public Policy) - "Ci risulta che sia arrivata una lettera da parte di Etihad che pone alcune condizioni a cui i privati devono rispondere. Nel momento in cui ci sarà o no questa risposta, sarà compito del governo esprimersi sulle competenze del governo, che non possono che essere il piano industriale, lo sviluppo strategico e il piano occupazionale. Non andiamo dietro a indiscrezioni".

Lo ha detto il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi nel corso del question time al Senato, in riferimento alle indiscrezioni giornalistiche di oggi che parlano di uno rottura della trattativa tra Etihad e Alitalia. Lupi ha inoltre specificato: "L'ipotetico accordo con Etihad è visto come un accordo positivo perché è complementare al disegno strategico di far tornare l'Italia al centro del mercato mondiale - ha poi aggiunto Lupi - L'amministratore delegato di Etihad è venuto a presentare le linee del piano industriale, che non prevede la penalizzazione né di Malpensa e né del sistema aereoportuale".

Il ministro aveva iniziato il suo intervento con queste parole: "Lo dico con chiarezza e senza fare demagogia. La compagnia di bandiera, che noi riteniamo essere asset strategico, è privata dal 2008". (Public Policy)

NAF

© Riproduzione riservata