Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

AMBIENTE, BRUNETTA (PDL): MENO RETORICA, LE RINNOVABILI NON SONO LA SOLUZIONE

26 aprile 2013

(Public Policy) - Roma, 26 apr - È dalla green economy che
si riparte? È la domanda rivolta a Renato Brunetta,
capogruppo Pdl alla Camera a Radio Anch'io su Radio 1: "Se
fossi un ipocrita direi di sì. Sono elementi fondamentali
per la nostra qualità della vita ma gli incentivi per far
ripartire l'economia sono ben altri. L'ambiente è
un'aspirazione".

Brunetta fa un esempio concreto: "Se pensiamo alle
rinnovabili, queste pur contribuendo poco
all'approvvigionamento energetico, hanno un costo
spaventoso. Queste cose vanno dette, altrimenti la gente
pensa che con i pannelli solari si risolvono i problemi
energetici del Paese. Ci vuole meno retorica sull'ambiente".

Per Brunetta "sane politiche ambientali" sono il risparmio
energetico, la dispersione in edilizia, la differenziazione
delle fonti energetiche, limitando quelle pericolose ed
inquinanti e che vengono da aree geopolitiche in crisi e la
ricerca all'interno del Paese delle fonti energetiche. "Sono
tante le cose da fare senza fondamentalismi e fughe in
avanti come nell'eolico che produce inquinamento dal punto
di vista etico e tangentizio, al Sud vediamo parchi eolici
spaventosi". (Public Policy)

LAP

© Riproduzione riservata