Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

AMBIENTE, DA OGGI SISTRI OPERATIVO. ECCO LE ISTRUZIONI DEL MINISTERO

È stata fissata per le 16 di oggi il termine per la presentazione degli emendamenti in Aula 01 ottobre 2013

AMBIENTE, DA OGGI SISTRI OPERATIVO. ECCO LE ISTRUZIONI DEL MINISTERO

(Public Policy) - Roma, 1 ott - A partire da oggi, 1
ottobre, il Sistri (Sistema di controllo della tracciabilità
dei rifiuti)
è operativo. Il ministero dell'Ambiente ha
pubblicato sul suo sito www.minambiente.it una circolare
esplicativa sulla sua applicazione. I soggetti che dovranno
aderire al sistema sono definiti nel dl Pa (dl 101 del 30
agosto 2013, all'art. 11) in esame alla commissione Affari
costituzionali del Senato.

L'OBBLIGO DI ADESIONE
Sono obbligati ad aderire al Sistri i produttori iniziali
di rifiuti pericolosi, gli enti o le imprese che raccolgono
o trasportano rifiuti pericolosi a titolo
professionale
, gli enti o le imprese che effettuano
operazioni di trattamento, recupero, smaltimento, commercio
e intermediazione di rifiuti pericolosi. Un'ultima categoria
inclusa nell'obbligo di adesione è stata i 'nuovi
produttori' di rifiuti pericolosi.

Non c'è obbligo di adesione invece per i produttori
iniziali e i gestori di rifiuti non pericolosi, e i
trasportatori di rifiuti urbani del territorio di regioni
diverse dalla Regione Campania.

SISTRI DAL 3 MARZO PER I RIFIUTI IN CAMPANIA
Per i produttori iniziali di rifiuti pericolosi e per i
Comuni e le imprese di trasporto dei rifiuti urbani del
territorio della Regione Campania
, si legge nella nota del
ministero, il termine di avvio dell'operatività del Sistri è
invece fissato al 3 marzo 2014, fatte salve eventuali
proroghe necessarie per definire le opportune
semplificazioni.

ADESIONE VOLONTARIA AL SISTRI
Nel caso in cui un'impresa non obbligata decida di
procedere all'adesione volontaria al Sistri deve comunicare
espressamente tale volontà al Concessionario secondo
la modulistica resa disponibile sul sito Sistri. L'adesione
comporta l'applicazione del relativo regime e delle
procedure previste con riferimento alla categoria di
appartenenza a partire dal completamento delle procedure di
adesione
fino ad eventuale espressa manifestazione di
volontà dell'impresa che, in qualsiasi momento,
può optare per il ritorno al sistema cartaceo. (Public
Policy)

LEP

© Riproduzione riservata