Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Anticorruzione, governo: pene più alte per l'associazione mafiosa, fino a 15 anni

mafia 09 gennaio 2015

ROMA (Public Policy) - Con un emendamento al ddl Grasso-D'Ascoli, sull'anticorruzione, il governo propone pene più severe per chi commette il reato di associazione di tipo mafioso. La proposta di modifica, che dovrà essere esaminata dalla commissione Giustizia al Senato, prevede per coloro che fanno parte di un'associazione mafiosa la reclusione da 10 a 15 anni, invece che 7 e 12.

L'emendamento fa parte del pacchetto presentato dall'esecutivo e che contiene parte del ddl Anticorruzione varato dal Consiglio dei ministri il 12 dicembre 2014 a seguito del caso Mafia Capitale. Per coloro, invece, che "promuovono, dirigono o organizzano l'associazione" la pena prevista è da 12 a 18 anni (invece che 9 e 14). Se l'associazione è armata si applica la pena della reclusione da 12 a 20 anni (e non più da 9 a 15 anni); per i boss delle associazioni mafiose armate da 15 a 26 anni (invece che da 12 a 20). (Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata