Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

APPALTI PUBBLICI, MARGIOTTA (PD): DELEGA AUSPICABILE MA NON C'È PIÙ TEMPO

29 novembre 2012

(Public Policy) - Roma, 29 nov - "Speravamo che in questa
legislatura si potesse arrivare a una legge quadro
complessiva di riforma del codice degli appalti pubblici,
cosa che non è accaduta". Salvatore Margiotta, Pd,
vicepresidente della commissione Ambiente alla Camera,
condivide la posizione espressa dal suo gruppo in
commissione ieri.

La capogruppo Pd Raffaella Mariani, nell'ambito
dell'approvazione del parere sulle proposte di direttive
europee in materia di appalti pubblici, aveva chiesto un
impegno al Governo per "un'organica azione di riordino della
legislazione nazionale in materia, ormai 'ingestibile' e
causa essa stessa di enormi problemi e incertezze per gli
operatori del settore e per gli amministratori locali".
Margiotta torna sul punto: "In questa legislatura si sono
fatte tante piccole riformine, tante innovazioni ma inserite
in diversi provvedimenti, non dando organicità al lavoro
svolto".

C'è la volontà politica ma ormai è tardi: "Sia il governo
precedente che quello attuale hanno detto che stavano
lavorando sul tema della semplificazione in materia di
appalti. Ciaccia (Mario, viceministro alle Infrastrutture e
trasporti; Ndr) ha ribadito la settimana scorsa che chiederà
la delega al Parlamento ma a questo punto temo che si andrà
alla prossima legislatura".(Public Policy)

LAP

© Riproduzione riservata