Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

ARGENTINA, DEPUTATI LITIGANO SUBITO DOPO L'ELEZIONE DI FRANCESCO I

14 marzo 2013

(Public Policy) - Roma, 14 mar - L'elezione come Papa del
gesuita Jorge Mario Bergoglio, 266esimo pontefice della
Chiesa cattolica, ha provocato - oltre alle numerose
manifestazioni di gioia - una discussione molto accesa alla
Camera dei deputati (la Cßmara de Diputados) del suo Paese
d'origine, l'Argentina. La notizia è infatti arrivata
proprio mentre i deputati rendevano omaggio al presidente
defunto del Venezuela Hugo Chßvez. Lo riporta il sito del
quotidiano argentino Clarín.

Tutto è iniziato quando la presidente dell'aula, la
kirchnerista (cioè vicina alla presidente Cristina Fernßndez
de Kirchner) Julian Dominguez ha fatto solo una breve
dichiarazione sull'elezione del Papa e ha continuato
parlando dell'ex presidente venezuelano, come se nulla
fosse. Le controversie sono nate quando alcuni deputati
dell'opposizione hanno chiesto una pausa per ascoltare le
prime parole di Bergoglio, proposta che è stata respinta dal
blocco del Fronte per la vittoria (coalizione governativa).

Nonostante l'opposizione insistesse sul punto, però, il
Governo ha preferito continuare con l'omaggio al presidente
socialista e questo ha provocato l'abbandono dell'aula da
parte della maggior parte dei deputati antigovernativi.
Solo quando è arrivato il turno di Agustín Rossi, membro
della coalizione governativa, è arrivato - anche da parte
del blocco kirchnerista - un apprezzamento per l'elezione
del nuovo Papa. (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata