Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

I dati dell'Agenzia del demanio sul patrimonio dello Stato

soldi 19 marzo 2015

ROMA (Public Policy) - Gli immobili di proprietà dello Stato, appartenenti al patrimonio disponibile e indisponibile ed al demanio storico artistico sono 47.386, per un valore complessivo di libro di 59,7 miliardi di euro. Sono i dati dell'Agenzia del demanio sul patrimonio pubblico, censiti nella banca dati Rems (Real estate management system), comunicati in audizione nella commissione di vigilanza sull'anagrafe tributaria dal direttore dell'Agenzia, Roberto Reggi.

Il 70% dei beni, ha riferito Reggi, è costituito da fabbricati, che rappresentano oltre il 90% del valore complessivo. Il restante 30%, corrispondente al 10% del valore, è rappresentato da terreni. Il patrimonio indisponibile è la quota più rilevante, "in particolare quello ad uso governativo", ha detto ancora Reggi. Si tratta di 22.327 beni per un valore di libro di 35,6 miliardi. Il patrimonio afferente al demanio storico artistico è rappresentato da 5.921 beni, con 21,3 miliardi di euro di valore.

Il patrimonio disponibile, che in numero, ha detto Reggi, "è poco meno del 50%, come beni", rappresenta soltanto un valore di 2,7 miliardi di euro, inferiore quindi al 5% del valore complessivo degli immobili dello Stato. Questi dati non comprendono i beni degli enti territoriali, che come già riportato ammontano a circa il triplo. Il totale del patrimonio dello Stato e degli enti territoriali è infatti di circa 250 miliardi.(Public Policy) LEP

© Riproduzione riservata