Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Berlusconi, Boccia risponde ad Esposito: Pd sempre compatto, io frainteso

boccia 26 novembre 2013

ROMA - (Public Policy) - "Caro Stefano Esposito fossi al Senato farei come colleghi Pd. Partito democratico sempre compatto, leggi meglio la mia dichiarazione". Si rivolge così, su Twitter, al senatore democratico Stefano Esposito, il presidente della commissione Bilancio alla Camera Francesco Boccia (Pd).

Il tutto nasce dopo alcune dichiarazioni di Boccia durante una trasmissione radiofonica su Radio24, in merito al voto sulla decadenza da senatore del leader di Forza Italia Silvio Berlusconi: "Se fosse così - risponde il deputato Pd alla domanda: 'Se si scoprono nuovi testimoni e nuovi fatti che lo scagionerebbero, Berlusconi potrebbe chiedere la revisione del processo?' - mi aspetto una revisione del processo come per qualsiasi altro cittadino".

Parole che avevano portato il collega di Boccia al Senato, Stefano Esposito, a scrivere su Twitter: "Caro Francesco Boccia, le tue dichiarazioni su decadenza di Berlusconi sono un insulto al lavoro dei tuoi colleghi senatori". Adesso, dopo le precisazioni di Boccia, Esposito scrive, sempre sul social network: "In momenti così delicati sarebbe meglio non parlare, così si evitano inutili fraintendimenti e letture sbagliate". (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata