Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

BERLUSCONI, BRACCIO DI FERRO NEL PDL SU LINEA IN GIUNTA ELEZIONI /FOCUS

berlusconi 10 settembre 2013

BERLUSCONI, DIVENTA UN CASO IL RITARDO DELLA RELAZIONE AUGELLO /FOCUS

SI LAVORA PER MEDIAZIONE, PD PRONTO A DISCUTERE RELAZIONE

(Public Policy) Roma, 10 set - Braccio di ferro nel Pdl tra
chi vuole lo strappo subito con il Pd, e quindi punta subito
allo scontro in Giunta delle elezioni, e chi invece punta
alla mediazione. Sarebbe stato questo, secondo quanto
rivelano fonti della maggioranza, lo scenario che ha
accompagnato tutte le riunioni di esponenti del Pdl oggi, in
vista della riunione della Giunta al Senato prevista alle 20.

Alla fine avrebbero vinto le "colombe" del partito e
stasera il relatore Andrea Augello dovrebbe integrare le
pregiudiziali nella sua relazione, facendole diventare
"preliminari" e quindi aprendo lo spazio al dibattito,
allungando i tempi.

Ma per tutto il giorno, rivela la fonte, sarebbe andato
avanti il confronto con i "falchi", decisi a presentare le
pregiudiziali di Augello come tali
(addizionate a quella
presentata da Lucio Malan), votarle e, in caso di voto
contrario del Pd (ampiamente atteso), aprire la crisi di
governo.

Sembrerebbe invece che, alla fine, si sia deciso per la
linea soft: una relazione che 'assorba' le pregiudiziali,
evitando quindi il voto su Andrea Augello (che in caso di
bocciatura avrebbe fatto decadere il relatore stesso) e
allunghi i tempi di dibattito: 8-9 ore di discussione della
relazione e quindi il voto.

Il Movimento 5 stelle è pronto a chiedere di mettere ai
voti anche la procedura stessa mentre il Pd sarebbe pronto a
discutere e poi votare la relazione di Augello, rimandando
di fatto lo scontro.

BERLUSCONI, AUGELLO (PDL): STASERA INTEGRAZIONE DI 25 RIGHE ALLA RELAZIONE

(Public Policy) Roma, 10 set - Annuncia che depositerà
direttamente in Giunta delle elezioni del Senato la sua
integrazione alla relazione, che, dice, sono "25 righe su 74
cartelle" e sulla questione delle pregiudiziali sostiene:
"Non le ho chiamate pregiudiziali" e comunque "è un terreno
senza precedenti, non ho poteri per intervenire sulla
procedura". A parlare con i cronisti al Senato è Andrea
Augello, del Pdl, il relatore del caso Berlusconi in Giunta
delle elezioni al Senato.

"La relazione la darò stasera - dice Augello -
L'integrazione sarà di 25 righe su 74 cartelle". Ma, osserva
il relatore, "c'è un problema di procedura: ho chiesto una
procedura condivisa ma me la dicessero loro.
Sono stato anche molto disponibile, ora basta". (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata