Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

La bozza del decreto Mise sui confidi: segnatevi il 2 maggio

milleproroghe 30 marzo 2017

ROMA (Public Policy) - Il Mise ha predisposto il decreto direttoriale sui confidi, nello specifico sulle modalità e termini per la presentazione delle richieste di contributo. Il provvedimento attua quanto stabilito dal dm Mise-Mef Misure per il rafforzamento patrimoniale dei confidi, a sua volta attuativo della legge di Stabilità 2014 in merito alle misure volte a favorire i processi di crescita dimensionale e di rafforzamento della solidità patrimoniale dei seguenti consorzi di garanzia collettiva dei fidi (confidi).

Il decreto Mise prevede che dal prossimo 2 maggio i confidi potranno presentare le domande per accedere ai 225 milioni di euro stanziati per la costituzione di un apposito e distinto fondo rischi finalizzato alla concessione di nuove garanzie pubbliche alle Pmi associate.

In base a una bozza presa in visione da Public Policy, possono presentare le domanda di contributo i confidi regolarmente costituiti e iscritti nel Registro delle imprese ed essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essere in stato di scioglimento o liquidazione, non essere sottoposti a procedure concorsuali per insolvenza o con finalità liquidatoria e di cessazione dell’attività.

continua -in abbonamento

FRA

 

© Riproduzione riservata