Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

"La buona scuola" di Renzi, la riforma in pillole

scuola 03 settembre 2014

ROMA (Public Policy) - Un piano straordinario per assumere, a settembre 2015, 150 mila docenti e chiudere le graduatorie a esaurimento (Gae), che dal 2016 entreranno solo per concorso. Nuovi scatti per gli insegnanti che saranno legati alla "competenza" e stop alle supplenze.

Sono questi alcuni degli obiettivi contenuti nelle linee guida per la scuola pubblicate dal governo sul sito passodopopasso.it. Quindi gli insegnanti - viene previsto - potranno diventare docenti di ruolo solo per concorso. La futura norma riguarderà 40 mila giovani fra il 2016 e il 2019.

E ancora: come annunciato dal premier Matteo Renzi più volte il governo punta a fermare le supplenze. Nelle linee guida, infatti, si prevede di garantire alle scuole, grazie al piano di assunzioni, un gruppo stabile di docenti per coprire cattedre vacanti, tempo pieno e supplenze, in modo da assicurare la continuità didattica. Per quanto riguarda i nuovi scatti di stipendio, questi saranno riferiti alla "competenza" degli insegnanti e non più all'anzianità e avranno luogo ogni 3 anni.

"Ogni 3 anni - si legge nelle linee guida - due terzi (66%) di tutti i docenti di ogni scuola (o reti di scuole) avranno diritto ad uno scatto di retribuzione. Si tratterà di quei docenti della singola scuola (o della singola rete di scuole) che avranno maturato più crediti nel triennio precedente". Gli scatti di competenza, si legge ancora, "saranno legati all'impegno e alla qualità del proprio lavoro".

Inoltre, le linee guida prevedo che dal 2015 sarà online un registro nazionale dei docenti per aiutare i presidi a migliorare il proprio istituto e l'offerta formativa. Saranno pubblicati online anche i budget, le valutazioni e i progetti finanziari di di ogni scuola. Inoltre, il governo punta a coinvolgere presidi, docenti, amministrativi e studenti per individuare le 100 procedure burocratiche più gravose per la scuola, per poi abolirle.

Per quanto riguarda i 148 mila precari della scuola che saranno stabilizzati, le linee guida prevedono che circa 50 mila saranno assunti per coprire le cattedre attualmente scoperte per le quali ogni anno lo Stato assume supplenti con contratti annuali.

Ci sono inoltre i docenti iscritti nelle Gae per una delle classi di concorso afferenti alle materie di musica, storia dell'arte e sport, complessivamente circa 18.800 docenti. Nelle graduatorie ad esaurimento ci sono anche 80 mila docenti per la scuola primaria: 20mila serviranno per coprire le cattedre scoperte, mentre i restanti 60mila saranno utilizzati come organico funzionale di questi cicli, sostituendo i colleghi nei momenti delle assenze. (Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata