Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

CAMERA, MUCCI (M5S): È IL MOMENTO DI FARE NOMI, MA RISPETTO DECISIONE DEL M5S

03 aprile 2013

(Public Policy) - Roma, 3 apr - Mara Mucci, deputata 5
stelle, in un post pubblicato nel suo blog (dal titolo "Che
cosa è successo alla riunione tra i deputati del M5S")
spiega il contenuto dell'incontro di ieri sera, lasciando
intendere la sua posizione (controcorrente rispetto a quella
del gruppo): "Ieri sera abbiamo discusso quale linea
politica intraprendere e personalmente credo che sia giunto
il momento di fare un passo concreto verso una reale
proposta di governo attraverso una serie di personalità a
noi gradite".

Ma aggiunge: "In ogni caso, al momento la
maggioranza ha deciso per non fare nomi e, facendo parte del
gruppo parlamentare Movimento 5 stelle, accetto questa
decisione".

Secondo la deputata 5 stelle il momento per il toto-nomi
per un possibile governo M5s è arrivato e "sarebbe una linea
coerente con l'attesa dei nostri elettori che ritengono
giusto influenzare le scelte della politica, soprattutto in
un momento così difficile per il nostro Paese".

"Abbiamo già visto - aggiunge - che la nostra presenza in
Parlamento sta producendo cambiamenti positivi (nomi nuovi
come presidenti di Camera e Senato, taglio degli stipendi,
maggiore attenzione da parte dell'opinione pubblica sul
comportamento dei politici) e credo che per poter continuare
ad influenzare la politica sia necessario provare a giocare
concretamente le nostre carte".

"Il fatto che si sia votato per decidere quale debba essere
la strada da seguire fa parte di una normale dialettica
interna al movimento". Ma è evidente che all'interno di un
gruppo di oltre 160 persone "ci siano pensieri diversi,
soprattutto di fronte a scelte così difficili". In ogni caso
quello deciso ieri "non è un no assoluto a fare nomi, ma è
un no per ora, motivato da chi lo ha voluto con precise
argomentazioni".

"In futuro - conclude - ci saranno probabilmente nuove
consultazioni e non possiamo escludere che vengano prese di
volta in volta decisioni diverse, in base a quelle che
riterremo le scelte migliori per il Paese". (Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata