Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

L'unica proposta sulla cybersecurity, alla Camera

internet 15 febbraio 2016

ROMA (Public Policy) - di Fabio Napoli - "Istituire il Sistema nazionale di sicurezza cibernetica tramite un'ottimale ripartizione delle responsabilità e delle competenze tra i vari enti interessati e una riarticolazione della struttura gerarchico-funzionale allo scopo di consentire, anche attraverso un sistematico scambio di informazioni e la piena sinergia tra gli enti, una maggiore e più capillare capacità di difesa cibernetica, pur garantendo la salvaguardia delle esigenze di riservatezza necessarie alla tutela della sicurezza nazionale".

È questo lo scopo della proposta di legge sulla cybersecurity, depositata alla Camera dal deputato di Al-Possibile Massimo Artini, ex M5s, vicepresidente della commissione Difesa.

Al momento questa proposta di legge è l'unica depositata in Parlamento che affronta il tema della sicurezza cibernetica del Paese.

Proprio la scorsa settimana la IV commissione ha svolto la prima di audizione di un'indagine conoscitiva sul tema che la commissione ha deciso di portare avanti.

continua - in abbonamento

@ShareTheRoadFab

© Riproduzione riservata