Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Camera, quelle 263 pdl in attesa di esame alla commissione Affari costituzionali

Manovra, 3300 emendamenti: da taglia cuneo a mini-Imu deducibile 23 dicembre 2013

ROMA (Public Policy) - Due disegni di legge, a firma del Governo, e 263 proposte di legge, di cui 6 di iniziativa popolare e 24 assegnate anche ad altre commissioni. Sono questi i numeri delle proposte in esame in commissione Affari costituzionali alla Camera dall'inizio della XVII legislatura: si va dall'istituzione del "Principato di Salerno" alla riforma delle norme sull'immigrazione. I due disegni di legge, riguardano rispettivamente l'istituzione del Comitato parlamentare per le riforme costituzionali (ritirato nei giorni scorsi dal ministro Gaetano Quagliariello) e l'abolizione delle Province, licenziato ieri dall'Assemblea della Camera con 277 sì, 11 no e 7 astenuti; il Movimento 5 stelle non ha partecipato al voto tentando di far scendere il numero legale.

PDL D'INIZIATIVA POPOLARE - Tra le proposte d'iniziativa popolare troviamo: la modifica alla legge elettorale (provvedimento assegnato in commissione dal 7 maggio scorso), a cui sono state abbinate altre 21 pdl simili; la soppressione delle province; nuove norme sulla cittadinanza (con 17 proposte di legge abbiate); adeguamento alla media europea degli stipendi, emolumenti, indennità degli eletti nazionali e locali. In ultimo, la proposta di legge per riformare la disciplina del referendum per "quorum zero e più democrazia".

PROPOSTE PARLAMENTARI - Tra le proposte di legge di iniziativa parlamentare, è stata assegnata alla I commissione quelle per la tutela e lo sviluppo della piccola e media impresa e per prevedere un limite al prelievo tributario relativamente alle imposte dirette (entrambe a firma del deputato Ncd Raffaello Vignali)

Sempre a firma Vignali ci sono le pdl sull'immunità dei membri del Parlamento e sugli effetti delle sentenze della Corte costituzionale "che dichiarano l'illegittimità costituzionale". E ancora: a firma del deputato Edmondo Cirielli di FdI, c'è la proposta in materia di responsabilità penale e quella per l'istituzione del "Principato di Salerno". A seguire: modifiche allo statuto speciale per il Trentino-Alto Adige in materia di tutela della minoranza linguistica ladina della provincia di Bolzano, abolizione dei senatori a vita, ripristino della festività di San Giuseppe del 19 marzo, utilizzo di mezzi "anche aventi connotazione religiosa, atti a rendere irriconoscibile la persona", introduzione di un sistema elettronico di votazione nei referendum, istituzione dell'anagrafe dei partiti e modifiche all'ingresso e soggiorno dei migranti in Italia.

Sempre sul fronte dell'immigrazione tra i lavori della commissione spunta una pdl per la riforma del diritto di asilo e un'altra in materia di cittadinanza dei minori nati da genitori stranieri. Infine, tra le proposte più singolari troviamo: autorizzazione alla sepoltura delle salme dei Re d'Italia Vittorio Emanuele III e Umberto II nel Pantheon in Roma, il riconoscimento della cittadinanza italiana alle persone nate e già residenti nei territori appartenuti all'Impero austro-ungarico e ai loro discendenti. (Public Policy) SOR

© Riproduzione riservata