Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

CAMERA, TORNA A RIUNIRSI LA COMMISSIONE SPECIALE

montecitorio 03 aprile 2013

M5S: GRILLINI ALLA CAMERA,ACCOMPAGNIAMO ELETTI IN PARLAMENTO

(Public Policy) - Roma, 3 apr - Torna a riunirsi stamani la
commissione speciale di Montecitorio, istituita in mancanza
della bilancio, con all'ordine del giorno stavolta il
decreto ministeriale sugli esodati, coloro che per via delle
nuove regole previdenziali, la legge Fornero, sono rimasti
senza reddito e senza pensione.

Dopo la nota di aggiornamento al Def (Documento di economia
e finanza) e lo sblocco dei pagamenti dei debiti della
Pubblica amministrazione verso le imprese, è l'altro nodo da
sciogliere oltre allo schema di decreto presidenziale sull'8
per mille, prima che la commissione decada, come stabilito
dalla capigruppo di Camera e Senato. (Public Policy)

FEG

ESODATI, CASTELLI (M5S): PER FORNERO CAUSA
È MANCANZA REGISTRO, INACCETTABILE

A PUBLIC POLICY: I TECNICI AL GOVERNO STANNO FACENDO I RAGIONIERINI

(Public Policy) - Roma, 3 apr - "E' inaccettabile. Il
ministro Fornero sta cercando di spiegare come mai è
avvenuto il disastro degli esodati e come mai i dati fossero
così discordanti, perché si sia parlato prima di 50 mila,
poi di 60 mila. E sostiene che la colpa è stata la mancanza
di un registro" che tenesse conto di tutti i contratti di
prepensionamento stipulati con aziende private.

A dirlo a Public Policy, uscendo di fretta dalla commissione speciale
della Camera, dove il ministro del Lavoro Elsa Fornero sta
tenendo un'audizione sull'ultimo decreto 'salva-esodati', è
Laura Castelli, deputata del Movimento 5 stelle.
Secondo la deputata 5 stelle, Fornero ha sostenuto in
commissione speciale alla Camera che il problema degli
esodati sia stato frutto di una mancanza al ministero di
numeri certi su quanti avessero stipulato con aziende
private, prima dell'entrata in vigore della riforma delle
pensioni, contratti di prepensionamento secondo le vecchie
regole.

"Non è sinceramente accettabile - dice Castelli - che una
manovra del genere (la riforma delle pensioni che ha dato
vita al problema degli esodati; Ndr), fatta, secondo il
ministro, per emergenza, sia stata il frutto della mancanza
di un registro, di un'inconsapevolezza dei numeri. Tra
l'altro ritengo che il ministero del Lavoro sia informato di
qualsiasi contratto (di prepensionamento; Ndr), anche
stipulato tra privati".

"E' inaccettabile - continua la deputata 5 stelle - da
cittadino, sentire una spiegazione del genere. Sentirsi dire
che c'è gente che sta andando in mezzo a una strada per una
mala gestione della contabilità. I tecnici di questo Governo
stanno facendo i ragionierini invece di salvare le persone".
(Public Policy)

VIC

FORNERO: NESSUN CONTRASTO TRA NORMA E DECRETO
(Public Policy) - Roma, 3 apr - "Noi non vogliamo che siano
decreti in contrasto con le norme." Così il ministro del
Welfare Elsa Fornero lasciando la sala del Mappamondo, dove
stamani si è riunita la commissione speciale di
Montecitorio, con all'ordine del giorno il decreto
ministeriale sugli esodati, coloro che per via delle nuove
regole previdenziali, la legge Fornero, sono rimasti senza
reddito e senza pensione.

Atteso in serata, il parere della commissione, presieduta
da Giancarlo Giorgetti della Lega Nord che tornerà a
riunirsi alle 15, non è vincolante. Si tratta infatti di un
decreto attuativo.

FEG

Per approfondire: "Debiti Pa, Castelli (M5s): Proporremo compensazione crediti/Intervista"

© Riproduzione riservata