Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Care banche, adesso in Cdm tocca a voi (forse)

banche 09 febbraio 2016

ROMA (Public Policy) - di Viola Contursi - Mercoledì dovrebbe essere - e ormai il condizionale è d'obbligo - il giorno delle 'banche'. Ovvero la giornata in cui il Consiglio dei ministri dovrebbe varare il maxi decreto in preparazione.

Di maxi-decreto si tratta perché, come confermano fonti di governo, i tecnici stanno lavorando affinché nel testo che già tiene insieme la riforma delle Bcc, le norme sulle sofferenze (la cosiddetta bad bank soft) e sui fallimenti, entrino anche le norme per risarcire gli ex obbligazionisti di Banca Marche, Banca Etruria, Carife e CariChieti e quelle sugli arbitrati.

Nonostante queste due ultime materie, secondo la legge di Stabilità 2016, avrebbero dovuto essere affrontate con un dm e un dpcm.

La decisione di inserire anche le norme 'salva risparmiatori' nel decreto, viene riferito, è stata presa per due ordini di motivi: il primo è per un iter, anche parlamentare, più snello con un unico provvedimento da convertire.

continua - in abbonamento

@VioC

 

© Riproduzione riservata