Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Carfagna: FI convochi organi per inserire parità di genere in statuto partito

Carfagna: FI convochi organi per inserire parità di genere in statuto partito 13 marzo 2014

ROMA (Public Policy) -  "Condivido il pensiero del presidente Sisto sulla necessità che i partiti garantiscano la parità di genere. Quest'affermazione dimostra che esiste una questione irrisolta". Lo afferma, in una nota, la portavoce del gruppo Forza Italia alla Camera dei deputati Mara Carfagna, tra le firmatarie degli emendamenti sulla parità di genere nell'Italicum, bocciati dall'aula a voto segreto, in risposta alle dichiarazioni del presidente della I commissione di Montecitorio, Francesco Sisto.

Sisto, collega di partito di Carfagna questa mattina in conferenza stampa ha detto: "Le norme sulle parità di genere le reputo non conformi ad alcuni articoli della Costituzione, che già garantiscono l'accesso per tutti. Non possiamo obbligarla per legge, ci devono pensare i partiti. Sono favorevolissimo alla parità di genere, Forza Italia infatti ha espresso più volte la volontà di garantirla ma non possiamo obbligarla per legge".

"Accettare le quote di genere - continua Carfagna - non è certamente l'obiettivo di una lotta di civiltà ma può essere uno strumento temporaneo per accelerare processi di integrazione. Accogliendo, pertanto, la saggia proposta del presidente Sisto invito gli organi dirigenti del mio partito a convocarsi immediatamente per inserire nello Statuto di Forza Italia tali importanti e rilevanti indicazioni" continua la nota. Conclude l'ex ministra delle Pari opportunità: "Questo, tra l'altro impedirà a chicchessia di impartirci lezioni di democrazia".

 

© Riproduzione riservata