Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

CASA, CONFEDILIZIA: IN ITALIA TASSAZIONE SOPRA MEDIA EUROPEA

14 novembre 2012

(Public Policy) - Roma, 14 nov - "Miti e realtà della
tassazione degli immobili in Italia. Il confronto
internazionale": ad iniziativa della Confedilizia è stato
presentato oggi a Roma uno studio dell'economista Francesco
Forte, di Domenico Guardabascio e Loana Jack, che vuole
sfatare il mito che la tassazione degli immobili sia da
noi più bassa che altrove. Anzi, mentre la media UE è
dell'1,32%, quella italiana è pari all'1,45%.

Non solo, a giudizio di Corrado Sforza Fogliani, presidente
di Confedilizia, "rivedere la tassazione della proprietà
immobiliare è un atto di giustizia e di buon Governo". In
particolar modo le imposte sono pesantissime sugli
appartamenti dati in affitto, al punto che "l'affitto legale
si sta spegnendo", con gravi conseguenze sulla società e
sulla sua mobilità.

"La politica di puntare per la crescita sugli sgravi
fiscali alle sole imprese è fallimentare, perché - ha detto
Sforza Fogliani - un Paese o cresce tutto o non cresce".
Il presidente di Confedilizia ha proposto di trovare le
risorse necessarie a ridurre o cancellare la patrimoniale
Imu, attingendo alle agevolazioni fiscali di cui godono i
fondi immobiliari e le società quotate, per circa 500
milioni.

Una motivazione anche ideologica delle scelte operate anche
dal nostro Governo è venuta da Forte, che ha legato la
proprietà diffusa della casa di abitazione all'idea di
liberta personale, di diffusione della classe media, di
crescita demografica, mentre, al contrario la dottrina
economica anglosassone, spalleggiata da marxisti
"borbonici", preferisce far arrivare tutte le risorse alla
borsa, alla gestione delegata della ricchezza, che, al
contrario, finisce per penalizzare la classe media e la sua
aspirazione all'indipendenza.
Forte ha anche messo in guardia dall'imposizione su base
catastale, tanto più se elevata, in quanto sganciata dal
reddito e dalla disponibilità delle risorse necessarie e
pagare le imposte. (Public Policy)

ABA

© Riproduzione riservata