Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Che succede in Parlamento questa settimana

Che succede in Parlamento questa settimana 09 maggio 2016

ROMA (Public Policy) - L'aula della Camera tornerà a riunirsi lunedì alle 15,30 per avviare la discussione generale del ddl Unioni civili, già approvato dal Senato. Sul testo il governo probabilmente chiederà la fiducia.

A seguire la discussione sulle linee generali delle mozioni per il contrasto dei fenomeni di violenza contro le donne e contro il bullismo.

Martedì alle 10 si svolgeranno interrogazioni e di interpellanze. Seguirà l'esame del ddl Unioni civili; il ddl Consumo del suolo; e la discussione della relazione della Giunta per le autorizzazioni sulla richiesta di deliberazione in materia di insindacabilità nei confronti di Francesco Barbato, deputato all'epoca dei fatti.

Al termine, prosegue l'esame delle mozioni sull'endometriosi come malattia invalidante; e sui cosiddetti "lavoratori maturi".

Sempre all'ordine del giorno della seduta di martedì c'è l'esame di alcuni ddl di ratifica di accordi internazionali: con la Giordania in materia di lotta alla criminalità; tra l'Ue e la Mongolia; tra l'Italia e l'Armenia sulla cooperazione e sulla mutua assistenza in materia doganale; con Panama per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e per prevenire le evasioni fiscali.

Segue l'esame delle mozioni sui fenomeni di violenza contro le donne; e il fenomeno del bullismo. Mercoledì e giovedì seguito dell'esame degli argomenti non ancora conclusi. Mercoledì alle 15, come di consueto, si svolgerà il question time.

Venerdì alle 9,30 è in calendario lo svolgimento di interpellanze urgenti e l'eventuale prosecuzione dei lavori non ancora conclusi.

AL SENATO
L'aula del Senato inizierà a lavorare martedì a partire dalle 16,30, per continuare mercoledì (9,30-13 e 16,30-20) e giovedì (9,30-14).

All'ordine del giorno il seguito dell'esame della legge europea 2015 e risoluzioni connesse.

A seguire l'assemblea esaminerà il dl Scuola e ricerca e il ddl per la modifica dello statuto speciale Friuli-Venezia Giulia. All'ultimo punto dell'ordine del giorno la pdl per la riforma delle agenzie ambientali.

Giovedì, a partire dalle 16, si svolgeranno le interrogazioni a risposta immediata. (Public Policy) RED

© Riproduzione riservata