Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Che succede in Parlamento questa settimana

Che succede in Parlamento questa settimana 22 settembre 2014

ROMA (Public Policy) - L'aula della Camera riprende i suoi lavori dopo il weekend lunedì, alle 15, per lo svolgimento di interpellanze e interrogazioni. Martedì, invece, si riunirà alle 12 il Parlamento in seduta comune per l'elezione di due giudici della Corte Costituzionale (quattordicesimo scrutinio), e per l'elezione di due componenti il Consiglio superiore della magistratura (undicesimo scrutinio).

Dalle 17, con eventuale prosecuzione notturna, ci sarà l'esame della questione pregiudiziale presentata al decreto Sblocca Italia, in esame in commissione Ambiente. A seguire, il prosieguo della discussione generale della proposta di legge sul reato di depistaggio e inquinamento processuale. In calendario c'è anche l'esame delle mozioni sulle iniziative a tutela del cittadino italiano Enrico Forti, condannato e detenuto negli Stati Uniti; sull'acquisto dei cacciabombardieri F-35; sulla tutela dei diritti degli animali.

E ancora: sarà esaminato il ddl di ratifica dell'accordo tra l'Italia e San Marino in materia di collaborazione finanziaria. Mercoledì, dalla mattina, con eventuale prosecuzione notturna proseguirà l'esame degli argomenti previsti nella giornata precedente e non conclusi. Alle 15, come di consueto, il question time. Anche giovedì proseguirà la discussione degli argomenti non ancora terminati e inizierà la discussione alla pdl sugli orari di apertura dei negozi.

Al termine ci saranno le interpellanze urgenti. Venerdì, alle 9, ci saranno le interrogazioni e a seguire dovrebbe approdare in aula il dl Stadi-Migranti, all'esame della commissione Affari costituzionali, e il collegato Ambientale, licenziato dalla VIII commissione. Infine, all'ordine del giorno è stato calendarizzato il ddl delega per la riforma del codice della strada; la pdl sui conflitti di interessi; e la proposta di legge in materia di pagamenti delle pubbliche amministrazioni e di compensazione dei crediti.

AL SENATO L'aula del Senato riprende i suoi lavori dopo il weekend martedì alle 16,30 con il voto delle pregiudiziali di costituzionalità (già approvate dalla commissione Affari costituzionali) sul decreto Processo civile, in esame in commissione Giustizia. Sempre martedì il Senato si riunirà, alle 12, in seduta comune alla Camera per l'elezione di due giudici della Corte Costituzionale (quattordicesimo scrutinio), e per l'elezione di due componenti il Consiglio superiore della magistratura (undicesimo scrutinio).

Durante la seduta del pomeriggio saranno esaminati inoltre i ddl Rendiconto e Bilancio già licenziato dall'aula di Montecitorio. Mercoledì dalle 9,30 alle 13 e dalle 16,30 alle 20 è in calendario l'eventuale seguito degli argomenti non conclusi nella giornata precedente, l'esame del bilancio interno e rendiconto del Senato; il ddl delega Lavoro (il cosiddetto Job act), il ddl Diffamazione.

Giovedì, dalle 9,30 alle 14, proseguirà l'esame degli argomenti non conclusi e l'approdo in aula del decreto Missioni, già licenziato dalla Camera. Alle 16 lo svolgimento di interpellanze e interrogazioni. (Public Policy)

RED

© Riproduzione riservata