Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Che succede in Parlamento questa settimana

parlamento 21 luglio 2014

ROMA (Public Policy) - I lavori dell'Aula della Camera riprendono lunedì alle 10 con l'esame del dl Detenuti e con la discussione delle mozioni su iniziative per il prolungamento del corridoio Baltico-Adriatico e per l'ammodernamento della linea ferroviaria sulla dorsale adriatica. Alle 15,30 quindi inizierà l'esame del Bilancio consuntivo 2013 di Montecitorio e di quello di previsione del 2014.

Martedì dalle 11 l'Aula sarà chiamata a esprimersi sulla richiesta di custodia cautelare in carcere per il deputato di Forza Italia Giancarlo Galan. Quindi si proseguirà l'esame del dl Detenuti e, se concluso dalle commissioni, inizierà l'esame del dl Pa. Quindi si proseguirà l'esame delle mozioni sul prolungamento del corridoio Baltico-Adriatico e per l'ammodernamento della linea ferroviaria sulla dorsale adriatica. Mercoledì l'Aula continuerà a esaminare i provvedimenti non conclusi (quindi in primis il dl Pa) e alle 15 ci sarà il question time.

Nel pomeriggio si riunirà poi il Parlamento in seduta comune per l'elezione di due giudici della Corte costituzionale (sesto scrutinio) e di otto componenti il Consiglio superiore della magistratura. Giovedì si voteranno il Bilancio consuntivo 2013 di Montecitorio e quello di previsione del 2014, quindi ci sarà il seguito dell'esame degli argomenti non conclusi. Venerdì alle 9 il governo risponderà alle interpellanze urgenti, quindi l'Aula continuerà a esaminare i provvedimenti non conclusi.

AL SENATO L'Aula di Palazzo Madama riprende i suoi lavori lunedì alle 11, e poi nel pomeriggio dalle 16, per continuare l'esame del ddl Riforme: in mattinata dovrebbe concludersi la discussione generale e nel pomeriggio dovrebbe iniziare l'esame degli emendamenti. Il calendario della settimana del Senato vede l'Aula impegnata sulle Riforme tutti i giorni dalle 9,40 alle 14 e poi dalle 16 alle 22.

Mercoledì pomeriggio si dovrebbe quindi riunire il Parlamento in seduta comune per l'elezione di due giudici della Corte costituzionale (sesto scrutinio) e di otto componenti del Csm(terzo scrutinio). Giovedì, invece, la mattina dalle 9,30 alle 14 l'Aula proseguirà l'esame delle Riforme, mentre dalle 16 alle 22 si avvierà l'esame del dl Competitività, che dovrebbe essere licenziato (presumibilmente con fiducia) venerdì: la seduta si aprirà alle 9,30. (Public Policy)

RED

© Riproduzione riservata