Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Chi fa cosa in caso di incendio? Curcio vs Crocetta

incendi canadair protezione civile 02 agosto 2017

ROMA (Public Policy) - "È evidente che le Regioni hanno le competenze sulla lotta attiva agli incendi boschivi nella loro completezza, anche quanto attiene alla flotta regionale, mentre lo Stato ha competenze in concorso di flotta aerea e di tipo nazionale".

Lo ha detto il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio, nel corso di un'audizione in commissione Ambiente al Senato.

"Il meccanismo è chiaro e deve risultare chiaro che il dipartimento di Protezione civile non ha alcuna competenza sulla definizione della flotta regionale, che è delle Regioni. Non è il Dipartimento che mette a disposizione delle Regioni i mezzi aerei ma queste devono autonomamente attrezzarsi", ha ancora aggiunto Curcio facendo riferimento a quanto affermato il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, che aveva accusato lo Stato circa le carenza sulla lotta agli incendi.

"Non abbiamo aerei o elicotteri che possiamo mettere a disposizione delle Regioni", ha ancora specificato il capo della Protezione civile, ma "noi coordiniamo le flotte della forza statutale", in sostanza "coordiniamo la flotta che le altre amministrazioni ci mettono a disposizione".

Curcio è anche intervenuto sullo schieramento della flotta antincendio. Sulla dislocazione "abbiamo una serie di parametri, su base statistica e vincoli contrattuali", ha specificato, quindi "non è il frutto di riunione romane". E rispondendo a chi accusa la Protezione civile di errori sulla dislocazione ha detto: "Credo siano frutto di un'errata interpretazione dei dati". (Public Policy) FRA

© Riproduzione riservata