Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Chi non muore si rivede: la riforma delle Agenzie ambientali

ambiente foglie 29 aprile 2016

di Fabio Napoli

ROMA (Public Policy) - La commissione Bilancio al Senato ha espresso parere favorevole alla proposta di legge di riforma delle agenzie ambientali.

L'unica condizione proposta dal relatore del provvedimento in 5a commissione, Mauro Del Barba (Pd), chiede di introdurre nella pdl una clausola di invarianza finanziaria ai sensi dell'articolo 81 della Costituzione.

Una condizione dunque che apre la strada aduna terza lettura parlamentare, nonostante la volontà politica fosse quella di chiudere il provvedimento al Senato. In un primo momento la proposta aveva incontrato il parere negativo del ministero dell'Economia.

Proprio per questo la pdl è stata ferma in commissione per diverso tempo. Con il nulla osta espresso giovedì la commissione Ambiente potrà così procedere all'esame delle proposte emendative già depositate. La pdl è stata approvata dalla Camera, in prima lettura, ad aprile 2014 ed è all'esame della commissione Ambiente dal Senato da ottobre 2014.

L'iter finora ha proceduto molto a rilento proprio a causa di problemi tecnici sollevati da alcuni ministeri. La volontà politica era quella di approvare la pdl senza modifiche in via definitiva ma con questa condizione della commissione Bilancio la pdl sarà costretta a tornare alla Camera per una terza lettura parlamentare.

La relatrice in commissione Ambiente Patrizia Manassero (Pd), che esprime comunque soddisfazione per il parere espresso, spiega a Public Policy che "la prossima settimana si chiuderà l'esame degli emendamenti in commissione, anche perché il provvedimento dovrebbe arrivare in aula giovedì. Contiamo di accordarci con i colleghi della Camera affinché il terzo passaggio parlamentare sia rapido". (Public Policy)

@ShareTheRoadFab

© Riproduzione riservata