Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Codice appalti, l'Anac chiede di modificare il rating d'impresa

appalti 07 febbraio 2017

ROMA (Public Policy) - L'Anac ha inviato a Parlamento e Governo un atto di segnalazione in cui chiede di modificare le norme riferite al rating d'impresa contenute nel Codice appalti. Secondo l'Autorità guidata da Raffaele Cantone, infatti, "l’attuale quadro normativo non consente la costruzione di un sistema di rating d’impresa di semplice e certa applicazione, coerente con la ratio dell’istituto - così come essa è desumibile anche dal pertinente principio della legge delega - e capace di incrementare il tasso di efficienza del mercato dei contratti pubblici, garantendo qualità delle prestazioni, rispetto dei tempi e dei costi, in fase esecutiva".

Per questo "indeclinabile si appalesa l’esigenza – anche nel caso di mantenimento dell’attuale opzione di collegamento dell’istituto con la qualificazione degli operatori economici (che deve essere, in ogni caso chiarito nei termini sopra ampiamente illustrati) – di rivedere gli indicatori costitutivi del rating di impresa avendo come obiettivo di individuarne pochi, facilmente misurabili, oggettivi ed effettivamente espressivi della past performance dell’impresa esecutrice".

continua -in abbonamento

FRA

© Riproduzione riservata