Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Collegato Agricoltura, potrebbero essere cancellate le norme già nel dl Competitività

agricoltura 22 ottobre 2014

ROMA (Public Policy) - Cancellare dal ddl Competitività del settore agricolo (collegato Agricoltura) gli articoli già diventati legge con il dl Competitività che comprendeva al suo interno alcune norme del piano 'Campolibero' sull'agricoltura. Vanno in questa direzione una serie di emendamenti presentati dal relatore, Roberto Formigoni (Ncd) al ddl Competitività del settore agricolo (collegato agricoltura) in IX commissione al Senato.

Tra questi, si punta all'eliminazione dell'articolo che riguarda il marchio identificativo della produzione nazionale; quello sui contratti di rete nel settore agricolo, forestale e agroalimentare; quello sugli interventi a sostegno delle imprese agricole condotte da giovani e per lo sviluppo del made in Italy all'estero.

Via dal collegato, quindi, la promozione, da parte del ministero delle Politiche agricole, di un tavolo di confronto tra le organizzazioni del settore agricolo per un accordo per l'introduzione di un marchio privato e facoltativo identificativo della produzione agricola ed agroalimentare nazionale.

Un altro emendamento punta alla cancellazione dell'estensione delle finalità del Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti in ricerca, istituito presso la Cassa depositi e presiti anche al finanziamento agevolato di investimenti in ricerca e innovazione tecnologica, effettuati da imprese agricole, forestali, agroalimentari che partecipano ad un contratto di rete. Infine, tra gli emendamenti del relatore, quella che mira a cancellare gli interventi a sostegno delle imprese agricole condotte da giovani. Tra queste, mutui agevolati per gli investimenti. (Public Policy)

FRA

© Riproduzione riservata