Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Collegato Ambiente, la Bilancio chiede la soppressione della norma anti-fracking

shale gas 08 ottobre 2014

ROMA (Public Policy) - "Appare necessario sopprimere l'articolo 26-ter" dal collegato ambientale, "recante divieto di tecniche di stimolazione idraulica mediante iniezione nel sottosuolo, poiché non si possono escludere effetti finanziari negativi derivanti dalla prevista automatica decadenza dalle concessioni e dai permessi in essere".

È quanto prevede una delle condizioni del parere favorevole della commissione Bilancio della Camera al collegato ambientale, attualmente all'esame della commissione Ambiente. La norma era stata inserita nel provvedimento da un emendamento dei relatori, Enrico Borghi ed Alessandro Bratti del Pd, anche su proposta del Movimento 5 stelle.

IL TWEET DI BORGHI L'articolo che vieta la ricerca di idrocarburi con la tecnica del fracking "lo metteremo nello Sblocca Italia". A dirlo a Public Policy, rispondendo a un tweet, è proprio uno dei due relatori, Borghi, dopo che la commissione Bilancio di Montecitorio ha chiesto di stralciare la norma contenuta nel ddl collegato. (Public Policy)

NAF

© Riproduzione riservata