Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Collegato Ambiente, la commissione Finanze dice no all'aumento delle accise sui tabacchi

tabacco 18 settembre 2014

ROMA (Public Policy) - "Individuare una diversa forma di copertura finanziaria", rispetto all'attuale aumento delle accise sui tabacchi, "sia in quanto la previsione appare scollegata rispetto alla revisione del sistema delle accise sui tabacchi, che costituisce uno degli aspetti affrontati dalla delega per la riforma del sistema fiscale, attualmente in corso di esercizio [...], sia in quanto un ulteriore incremento dell'imposizione sul consumo dei tabacchi lavorati potrebbe determinare una flessione del consumo legale di tali prodotti, e, dunque, del relativo gettito".

È una delle condizioni contenuta nel parere della commissione Finanze della Camera al collegato ambientale - all'esame della commissione Ambiente - che, essendo rinforzato, dovrà essere accolto obbligatoriamente.

L'aumento delle accise sui tabacchi a cui si fa riferimento è contenuto nell'articolo aggiunto con un emendamento del gruppo Misto - approvato con il parere favorevole della maggioranza - che introduce il divieto, dal 1° luglio 2015, di gettare per strada mozziconi di sigarette e gomme da masticare con una multa, per chi trasgredisce, da 30 a 150 euro.

Lo stesso articolo prevede quindi l'installazione di appositi raccoglitori per la raccolta dei mozziconi dei prodotti da fumo e gomme da masticare e l'avvio di campagne di sensibilizzazione da finanziare - oltre che con i proventi delle multe - con un aumento delle accise sul consumo dei tabacchi da definire attraverso un provvedimento del Mef. Lo stesso ufficio legislativo del Mef - pochi giorni fa - aveva espresso per le stesse ragioni parere negativo all'aumento delle accise sui tabacchi.(Public Policy)

NAF

© Riproduzione riservata