Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Collegato ambiente, mancano i decreti attuativi sui servizi ecosistemici

riparian corridor 30 agosto 2016

ROMA (Public Policy) - È scaduto da quasi un mese il termine ultimo entro il quale il governo avrebbe dovuto adottare i decreti legislativi per l'attuazione dell'articolo 70 del collegato ambientale, sull'introduzione di sistemi di remunerazione dei servizi ecosistemici e ambientali.

Infatti la legge sulla green economy fissava a sei mesi dall'entrata in vigore del provvedimento (avvenuta lo scorso 2 febbraio) il termine ultimo per l'adozione dei dlgs, di cui ancora oggi si attende l'emanazione. La remunerazione dei servizi ecosistemici e ambientali è rivolta a chi - per esempio, - attraverso le sua attività contribuisce alla tutela dell'ecosistema o dell'ambiente (potrebbe essere il caso, ad esempio, di "imprenditori agricoli che proteggono" o "tutelano" la natura, facendo ad esempio interventi di conservazione del territorio).

La legge, nei criteri direttivi elencato all'articolo 70, stabilisce che il sistema di pagamento dei servizi ecosistemici e ambientali (Psea) deve essere definito "quale remunerazione di una quota di valore aggiunto derivante, secondo meccanismi di carattere negoziale, dalla trasformazione dei servizi ecosistemici e ambientali in prodotti di mercato". (Public Policy) NAF

continua - in abbonamento

© Riproduzione riservata