Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

COMMERCIO, IN AULA PROPOSTA M5S SU ORARI NEGOZI. MAGGIORANZA CHIEDE BOCCIATURA

negozi 14 ottobre 2013

COMMERCIO, IN AULA PROPOSTA M5S SU ORARI NEGOZI. MAGGIORANZA CHIEDE BOCCIATURA

(Public Policy) - Roma, 14 ott - È iniziata nell'Aula della Camera la discussione della proposta di legge del Movimento 5 stelle per ricondurre la competenza legislativa e la potestà regolamentare alle Regioni e agli Enti Locali per la pianificazione delle aperture dei negozi. La proposta di legge, a prima firma Michele Dell'Orco, propone l'abolizione delle liberalizzazioni introdotte dai governi Berlusconi e Monti: si propone che ad avere autonomia nella gestione degli orari e nelle aperture festive possano essere solo i negozi situati nelle zone turistiche.

Per tutti gli altri "le Regioni - si legge nella proposta di legge - d'intesa con gli enti locali e sentito il parere dei comitati locali e delle organizzazioni di categoria, dei lavoratori e dei consumatori, adottano un piano per la regolazione dei giorni di apertura, il quale preveda turni a rotazione per l'apertura degli esercizi medesimi nelle domeniche e negli altri giorni festivi". La maggioranza ha presentato in Aula una risoluzione, dando mandato al relatore Dario Nardella del Pd, che chiede "la reiezione della proposta di legge".

Questa richiesta, ha detto Nardella in Aula, "si fa carico di molte delle istanze dei vari soggetti interpellati" e punta a garantire "i diritti dei lavoratori e quelli dei cittadini consumatori". Nella discussione in commissione Attività produttive i partiti hanno tentato di trovare un testo comune, visto che anche altri partiti, in primis il Pdl, hanno presentato una proposta di legge sull'argomento. Alla fine però la quadra è saltata e la maggioranza ha deciso di proporre la bocciatura della proposta di legge del M5s, chiedendo la rapida calendarizzazione in commissione di altre proposte di legge in merito agli orari d'apertura dei negozi. (Public Policy)

VIC

© Riproduzione riservata