Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Ddl concessioni spiagge: debito estinto se paghi il 50%

Spiagge 02 dicembre 2014

ROMA (Public Policy) - "Le posizioni debitorie nei confronti dell'erario, relative alle somme non corrisposte alla data del 1° gennaio 2015 per l'utilizzo dei beni demaniali marittimi, possono essere integralmente estinte a domanda da parte del soggetto interessato, mediante il versamento diretto in un'unica soluzione di un importo pari al 50% delle somme medesime". Lo prevede la bozza di ddl Spiagge, sulla revisione e il riordino delle concessioni, di cui Public Policy ha preso visione, annunciata nei giorni scorsi dal sottosegretario al ministero dell'Economia Pier Paolo Baretta.

La bozza di ddl spiega che la domanda di estinzione deve essere presentata agli enti gestori ed all'Agenzia del demanio, entro e non oltre 90 giorni dalla data di entrata in vigore della legge. "L'estinzione si perfeziona con il versamento dell'importo entro e non oltre il termine di tre mesi dall'inoltro della relativa istanza - si legge - In caso di credito iscritto a ruolo la relativa procedura esecutiva è sospesa nelle more dell'estinzione della posizione debitoria secondo le modalità ed i termini previsti".(Public Policy)

tutto quello che prevede la bozza, in abbonamento. 

NAF

© Riproduzione riservata