Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Ddl Concorrenza, le novità nel maxiemendamento (a partire da Poste)

poste 27 aprile 2017

di Francesco Ciaraffo

ROMA (Public Policy) - Tre mesi in più prima dello stop dell'esclusiva a Poste italiane per le notifiche delle multe. È il risultato del drafting e dell'aggiornamento delle date contenuto in una bozza del maxiemendamento, che Public Policy ha potuto vedere, del ddl Concorrenza. Il maxi verrà presentato in aula al Senato dove sarà chiesta la fiducia.

In sostanza, il provvedimento prevede al momento la soppressione, dal 10 giugno 2017, dell’attribuzione in esclusiva a Poste italiane dei servizi di notificazioni e comunicazioni di atti giudiziari nonché dei servizi inerenti le notificazioni delle violazioni del Codice della strada. Nella bozza del maxi si legge che lo stop ci sarà dal 10 settembre prossimo.

continua -in abbonamento

@fraciaraffo

 

© Riproduzione riservata