Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Conferme e cancellature: energia e ambiente in Manovra

ambiente 31 ottobre 2017

ROMA (Public Policy) - In tema energiaambiente, in legge di Bilancio, vengono confermate anche nel testo bollinato le norme, già anticipate, su ecobonus e bonus verde: proroga di un anno dell'incentivo sull'efficienza energetica; cedibilità del bonus estesa anche ai lavori su singola unità abitativa; riduzione del beneficio al 50% per finestre, schermature, caldaie a condensazione e a biomassa per legare maggiormente il beneficio economico al risparmio energetico conseguibile tramite l’intervento; istituzione di un fondo per la concessione di garanzie sugli eco-prestiti.

Per quanto riguarda il bonus per la sistemazione del verde, vengono confermate tutte le disposizioni: detrazione del 36% delle spese sostenute, nel corso del 2018, per interventi straordinari di “sistemazione a verde” nelle case private; bonus spalmato in 10 quote annuali; spesa massima di 5mila euro.

Ok anche alla norma sul Piano invasi, al fondo rotativo triennale per la bonifica dei siti contaminati da sostanze radioattive e all'istituzione di un Centro meterologico nazionale a Bologna. Niente da fare, invece, per l'articolo sull'attribuizione all'Autorità per l’energia elettrica il gas ed il sistema idrico di funzioni regolatorie in tema di rifiuti. Sfuma anche la norma sui super poteri al ministero dell'Ambiente per prevenire l'instaurazione di nuove procedure di infrazione europee e l’aggravamento di quelle già in essere. (Public Policy) NAF

© Riproduzione riservata