Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Cooperative, Mise: intervenire su controlli e governance. Ecco come

coop 17 dicembre 2014

ROMA (Public Policy) - "I temi d'intervento sono molteplici e investono il sistema dei controlli e la governance. Quanto ai controlli occorre intervenire rafforzando i poteri ispettivi, modificando le misure sanzionatorie per renderle più duttili ed efficaci, prevedendo procedure coordinate tra le amministrazioni pubbliche che a vario titolo effettuano controlli sugli enti cooperativi e infine organizzando la stessa attività di vigilanza in coordinamento con le associazioni di rappresentanza per portare il controllo lì dove necessario, nell'intento di prevenire prima ancora che di reprimere". Lo ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi, rispondendo in aula alla Camera a un'interrogazione del Movimento 5 stelle sull'inchiesta "Mafia Capitale".

"Quanto alla governance - ha continuato la titolare del Mise - credo che attraverso il principio della partecipazione democratica, uno dei cardini su cui si basa il modello cooperativo, si possano ottenere risultati significativi. Il ministero dello Sviluppo economico si farà parte attiva, proprio a partire dal confronto tra le istituzioni e le associazioni nazionali del mondo della cooperazione, affinchè si possano assumere iniziative più appropriate, anche di natura normativa, per combattere il fenomeno delle false cooperative". (Public Policy)

GAV

© Riproduzione riservata