Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

L'emendamento Ap che modifica il reato di corruzione per induzione

camera 03 marzo 2015

ROMA (Public Policy) - Cambia il reato di corruzione per induzione. Lo prevede un emendamento del relatore al ddl Anticorruzione, Nico D'Ascola (Ap), presentato in commissione Giustizia al Senato e che dovrà essere votato.

L'emendamento prevede che la pena minima sia di 6 anni e la massima di 10 anni e 6 mesi. Il testo originario del Codice penale prevede una reclusione da tre a otto anni. (Public Policy) SOR

le ultime sul ddl Anticorruzione, comprese le nuove norme sul falso in bilancio -  in abbonamento

© Riproduzione riservata