Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Cosa ne pensa Cdp del Piano banda ultralarga

internet banda larga 04 settembre 2017

ROMA (Public Policy) - Il quadro strategico nazionale per la banda ultralarga "ha iniziato a produrre effetti positivi, consentendo di attivare investimenti in reti a banda ultralarga di nuova generazione. I risultati sono concreti e le prospettive sono tendenzialmente positive, ma persistono molteplici problematiche relative soprattutto al lato della domanda e alla scarsa efficacia dell’azione amministrativa che, abbinate ad alcuni segnali di attenzione in merito alle dinamiche concorrenziali, rischiano di compromettere il vero salto di qualità digitale".

È quanto si legge sul Rapporto sulla Finanza locale di settembre elaborato dal Centro studi e ricerche di Cassa depositi e prestiti.

"Solo reti ad alta velocità e capacità possono davvero produrre un cambiamento digitale del Paese e abilitare strategie chiave per la crescita economica, quali il Piano Industria 4.0.In questa prospettiva - si legge ancora nel report - è importante completare il disegno del Piano banda ultralarga ed è positivo l’impegno pubblico, dimostrato con la delibera Cipe del 7 agosto, per finanziare interventi infrastrutturali nelle cosiddette 'aree grigie' e per sostenere la domanda di famiglie e imprese. Occorre, ora attivare le misure secondo una logica di sistema, di collaborazione pubblico e privato, di coordinamento delle iniziative e di integrazione dei progetti".

"Le amministrazioni territoriali - continua il documento - sono chiamate, in particolare, a ridurre oneri e tempi burocratici. È utile, inoltre, una programmazione stabile e coerente, nonché un uso efficace, effettivo e coordinato di tutte le risorse disponibili per sostenere gli investimenti in reti digitali di nuova generazione ad altissima capacità o per incrementare le capacità di progettazionee gestione, superando la logica della mera sovvenzione a fondo perduto a vantaggio di un approccio orientato al mercato e al risultato". (Public Policy) FRA

© Riproduzione riservata