Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Cosa prevede il disegno di legge sulle mine antiuomo

mine 10 ottobre 2016

di Luca Iacovacci

ROMA (Public Policy) - "Introdurre il divieto totale al finanziamento di società" costituite in qualsiasi forma in Italia o all'estero, che, direttamente o tramite società controllate o collegate, svolgono attività di: "costruzione, produzione, sviluppo, assemblaggio, riparazione, conservazione, impiego, utilizzo, immagazzinaggio, stoccaggio, detenzione, promozione, vendita, distribuzione, importazione, esportazione, trasferimento o trasporto delle mine antipersona, delle munizioni e submunizioni cluster, di qualunque natura o composizione, o di parti di esse".

È quanto dispone la nuova formulazione dell'art. 1 della legge sulle mine antiuomo (proposta dalla senatrice Pd Silvana Amati) approvata la settimana scorsa, in sede deliberante, dalla commissione Finanze a Palazzo Madama. Il provvedimento passerà ora a Montecitorio.

Quelle società, dice la legge, non potranno ricevere in ogni caso finanziamenti pubblici nè svolgere "ricerca tecnologica, fabbricazione, vendita e cessione, a qualsiasi titolo, esportazione, importazione e detenzione di munizioni e submunizioni cluster, di qualunque natura o composizione, o di parti di esse".

continua -in abbonamento

 

© Riproduzione riservata