Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Le norme antiterrorismo su cui il governo è al lavoro

peshmerga 20 gennaio 2015

ROMA (Public Policy) - Potrà essere punito, con l'accusa di terrorismo, anche chi viene arruolato (e non solo per chi organizza) con pene da tre a sei anni: lo prevede la bozza del ddl Antiterrorismo, di cui Public Policy ha preso visione, che sarà esaminato dal Cdm e che intende contrastare i cosiddetti "foreign fighters".

La bozza è formata da 7 articoli. Sarà punito - viene previsto - anche l'auto-addestramento con pena da 5 a 10 anni. Le pene conseguenti all'addestramento a fini terroristici vengono aumentate "se il fatto è commesso attraverso strumenti informatici e telematici". (Public Policy) SOR

tutto quello che contiene la bozza, in abbonamento.

 

© Riproduzione riservata