Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

COSTRUZIONI, ANCE: DAL 2008 -30% INVESTIMENTI, PERSI 446 MILA POSTI DI LAVORO

edilizia 17 settembre 2013

COSTRUZIONI, ANCE: DAL 2008 -30% INVESTIMENTI, PERSI 446 MILA POSTI DI LAVORO

DA INIZIO CRISI SETTORE HA PERSO 50% DELLE ORE LAVORATE

(Public Policy) - Roma, 17 set - "Il settore delle
costruzioni si trova, a partire dal 2008, in una situazione
di forte crisi che in sei anni ha prodotto una riduzione
degli investimenti in costruzioni di circa il 30%
. La
recessione ha avuto notevoli ripercussioni sull'occupazione.
Le costruzioni, dall'inizio della crisi hanno perso 446 mila
posti di lavoro, che salgono a 690 mila se si considerano
anche i settori collegati".

È intervenuto così il presidente dell'Ance (Associazione
nazionale costrutturi edili) Paolo Buzzetti, in audizione di
fronte alla commissione Lavoro alla Camera nell'ambito
dell'indagine conoscitiva sulle misure per fronteggiare
l'emergenza occupazionale.

"Se si prende in considerazione l'anno 2008 - ha aggiunto -
a oggi l'edilizia ha perso il 50% delle ore lavorate. Il
numero degli occupati nelle costruzioni era nel 2012 di un
milione e 754 mila unità, dopo aver subito un calo
dell'11,7% tra il 2008 e il 2012, e ha registrato nella
prima metà del 2013 una significativa flessione tendenziale
del 12%".

"In ambito formativo - ha continuato Buzzetti - negli
ultimi anni sono stati fatti molti passi avanti e sono stati
raggiunti numerosi obiettivi che hanno coinvolto molti
giovani del settore
". Ma occorre intervenire "sul costo del
lavoro in edilizia, anche per equipararlo tra i diversi
settori dell'industria, tenuto conto del fatto che le
imprese di costruzioni sono gravate da un costo del lavoro,
caratterizzato da un maggior gettito contributivo, superiore
di circa 10 punti percentuali rispetto agli altri settori
produttivi dell'industria".

In conclusione, "per rendersi conto delle potenzialità del
settore - ha spiegato - una domanda aggiuntiva di un
miliardo nelle costruzioni genera una ricaduta complessiva
nell'intero sistema economico di 3,374 miliardi di euro
e un
aumento di 17 mila occupati di cui 11 mila nelle costruzioni
e 6 mila nei settori collegati". (Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata