Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Crisi, Confesercenti: estendere gli 80 euro ai pensionati sotto i 25mila euro

irpef 08 settembre 2014

(Public Policy) - Roma, 8 set - "La proposta di Confesercenti è di operare un intervento sul lato fiscale, composto dall'estensione del bonus di 80 euro ai pensionati entro i 25mila euro di reddito annuo e dal taglio di almeno due punti delle aliquote Irpef. Il costo sarebbe di circa 15 miliardi di euro. L'effetto sul Pil di una tale misura si aggirerebbe intorno allo 0,2% se ottenuto con parallele riduzioni di spesa e dello 0'7% se effettuato in deficit".

È quanto si legge nel rapporto Confesercenti sul quadro economico per l'economia italiana 2014 e 2015, presentato nella sede nazionale dell'associazione di categoria.

Per Confesercenti "ovviamente va anche assicurato il rinnovo, permanente, del bonus di 80 euro ai lavoratori dipendenti, varato quest'anno. Il che farebbe arrivare le risorse messe e disposizione per le famiglie, in particolare quelle con redditi più bassi, e maggiore propensione alla spesa, a circa 25 miliardi". Per l'associazione di categoria, "avendo la certezza che questi interventi siano permanenti, si produrrebbe un effetto positivo sulla nostra economia, a partire dai consumi delle famiglie, e si potrebbe così avviare un effetto moltiplicatore che potrebbe ridare fiato anche alle imprese ed all'occupazione".

Per Confesercenti "vanno anche proseguiti gli sforzi per individuare le modalità, a livello europeo, per accrescere gli investimenti pubblici, sia attraverso deroghe ai vincoli di bilancio, sia attraverso l'individuazione di canali di finanziamento specifici a livello comunitario. Un aumento degli investimenti pubblici sarebbe, fra le misure di politica di bilancio, quella con maggiori probabilità di conseguire effetti positivi sulla crescita nel medio periodo". (Public Policy)

NAF

© Riproduzione riservata