Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Crisi del gas, l'Autorità per l'energia boccia l'Europa

energia ue 08 giugno 2016

di Francesco Ciaraffo

ROMA (Public Policy) - L'Autorità per l'energia critica la composizione delle 'regioni' in cui far scattare in Europa il meccanismo di solidarietà in caso di una crisi del gas.

L'alert è stato lanciato nel corso di un'audizione in commissione Attività produttive alla Camera sulla proposta di regolamento europeo su misure per garantire la sicurezza dell'approvvigionamento di gas.

Andando in ordine. La proposta di regolamento prevede un principio di solidarietà, in base al quale i Paesi confinanti contribuiscono ad assicurare una fornitura ininterrotta ai clienti protetti in situazioni di emergenza in altri Stati.

In particolare, qualora uno Stato membro dichiari lo stato di emergenza, il regolamento prevede che, finché non sia assicurata la fornitura ai clienti protetti di questo Stato, non potrà essere assicurata la fornitura ai clienti non protetti degli altri Stati membri - anche non in emergenza - direttamente interconnessi.

Un meccanismo che funzionerà all'interno di 'regioni', cioè aree disegnate dalla Commissione stessa. E sono proprio queste ad essere finite nel mirino dell'Autorità.

continua - in abbonamento

@fraciaraffo

© Riproduzione riservata