Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Crisi, risparmio, contratti: gli incontri tra M5s e mondo del credito

Moneta elettronica, Mef: con più diffusione risparmi per 0,3% pil 12 gennaio 2018

ROMA (Public Policy) - Tutela dei risparmiatori obbligazionisti, crisi bancaria, più credito a famiglie e imprese, contratto nazionale dei lavoratori bancari. Sono questi alcuni dei temi al centro degli incontri di questa settimana tra il Movimento 5 stelle e alcuni rappresentanti del mondo bancario e finanziario.

Giovedì, in vista delle elezioni del 4 marzo, sono stati ascoltati Abi, Federconsumatori e Uilca, il sindacato di dipendenti che lavorano negli istituti di credito. Alla delegazione hanno preso parte Daniele Pesco, Carla Ruocco, Alessio Villarosa, Laura Bottici e Alberto Airola.

"La discussione - spiega il deputato Villarosa - è stata proficua, abbiamo presentato una serie di proposte che sono contenute nel nostro programma e, viceversa, abbiamo ascoltato il parere dei presenti in riunione". In particolare, con il sindacato si è parlato della chiusura di molte filiali nelle città più piccole, una decisione che mette in difficoltà - prosegue - "le persone più anziane e con problemi di autosufficienza". Senza una sede nella propria città, seppure piccola, "impedisce di fare pure le operazioni più semplici".

continua - in abbonamento

SOR

 

© Riproduzione riservata