Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Custodia cautelare, Rossomando (Pd): ddl non solo anti sovraffollamento

Custodia cautelare, Rossomando (Pd): ddl non solo anti sovraffollamento 09 dicembre 2013

ROMA - (Public Policy) - "Questo intervento certamente ha che vedere con il sovraffolamento delle carceri ma sarebbe un errore che si riferisse esclusivamente a questa pur importantissima emergenza perche é qualcosa di più, un intervento sul sistema di garanzie dell'imputato". Lo ha detto la correlatrice al disegno di legge sulle modifiche al codice di procedura penale in materia di misure cautelari personali Anna Rossomando (Pd), questa mattina nel corso della relazione illustrativa nell'ambito dell'esame nell'aula della Camera.

Per la deputata democratica il ddl vuole "ribadire e dare maggiore concretezza al principio del carcere come estrema ratio". Dopo aver ricordato le novità introdotte dal testo, già menzionate dal correlatore di Forza Italia Carlo Sarro nel precedente intervento, la deputata ha sottolineato che "si tratta, dopo anni di dibattito su questi temi spesso influenzato dalla contingenza di fatti di cronaca, finalmente di interventi sistematici, nel pieno del dettato costituzionale, che danno attuazione al principio di non colpevolezza e di adeguatezza di interventi a tutela della sicurezza della collettività". (Public Policy)

NAF

© Riproduzione riservata