Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Datagate, Letta: no compromissioni su sicurezza governo e privacy dei cittadini

governo, l'ultima fiducia sulle missioni internazionali risaliva al 2006 20 novembre 2013

ROMA - (Public Policy) - "Non risultano compromissioni di sicurezza dei vertici di Governo né la privacy degli italiani è stata violata". Lo dice in Aula alla Camera il presidente del Consiglio Enrico Letta, durante l'informativa sulla questione del cosiddetto Datagate.

"I nostri servizi segreti non utilizzano i dati in modo non conforme, escludo lo scambio massivo dei dati dei cittadini e delle comunicazioni. I servizi italiani non hanno mai partecipato a Prism e Tempora. I due programmi erano sconosciuti non solo a noi ma anche agli altri alleati", conclude il premier. (Public Policy)

SOR

© Riproduzione riservata