Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Ddl Autonomi, cosa cambia per le tagesmutter di Bolzano (da settembre)

asilo bambini infanzia 23 febbraio 2017

ROMA (Public Policy) - Correggere "l'erronea valutazione" che aveva portato, al momento dell'approvazione della Finanziaria 2007, a introdurre una disposizione in base alla quale si consentiva alle donne che, nella provincia di Bolzano, si prendono cura dei bambini presso la propria abitazione (le cosiddette tagesmutter, o mamme per un giorno), di essere iscritte alla gestione previdenziale dei collaboratori domestici anziché a quella dei lavoratori dipendenti alla quale apparterrebbero in assenza di una specifica disposizione. In quel modo, si intendeva rendere meno oneroso per le famiglie il ricorso a quella specifica forma di assistenza all'infanzia ma, con l'andare del tempo, ci si è resi conto che la ridotta contribuzione richiesta per l'iscrizione alla forma previdenziale dei collaboratori domestici avrebbe generato trattamenti pensionistici eccessivamente bassi.

A spiegarlo è Marialuisa Gnecchi (Pd) durante i lavori della commissione Lavoro alla Camera commentando l'emendamento approvato al ddl Autonomi. L'emendamento, a prima firma Renate Gebhard (Svp) e sottoscritto da Gnecchi, è volto a ricondurre la tagesmutter nell'alveo della previdenza dei lavoratori dipendenti da società cooperative. La previsione scatta dal 1° settembre 2017. (Public Policy) FRA

© Riproduzione riservata