Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Il nuovo taglio ai tribunali, firmato governo Renzi

giustizia 26 novembre 2014

ROMA (Public Policy) - Ulteriore "riorganizzazione" e "razionalizzazione" dei tribunali ordinari e delle sezioni specializzate. Lo prevede la nuova bozza di ddl delega Processo civile, di cui Public Policy ha preso visione, esaminata dal preconsiglio del 18 novembre e che a breve tornerà in Consiglio dei ministri per il secondo via libera. Il provvedimento, infatti, era già stato varato durante il Cdm del 29 agosto scorso.

La versione originaria del ddl delega prevedeva "la rideterminazione delle dotazioni organiche delle sezioni specializzate e dei tribunali ordinari, adeguandole alle nuove competenze". Nell'ultima versione viene aggiunto che il riordino debba essere fatto "nell'ambito delle risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente, attraverso la riorganizzazione e la razionalizzazione dei medesimi tribunali, senza determinare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica".

La futura razionalizzazione si somma a quella già attuata sotto il governo Monti con il cosiddetto 'taglio dei tribunalini', quando nel 2012 - con l'approvazione di un ddl delega a firma Severino - è stata decisa la riduzione e l'accorpamento di 37 tribunali sui 165 esistenti, di 38 procure e la soppressione di tutte le 220 sezioni distaccate di tribunale". (Public Policy)

Il resto della bozza, in abbonamento.

SOR

© Riproduzione riservata