Public Policy
Facebook Twitter Feed RSS

Il ddl Concorrenza va a votare per i ballottaggi, poi torna

imprevisti monopoli 10 giugno 2016

di Viola Contursi

ROMA (Public Policy) - Altra pausa di una settimana nell'esame, al Senato, del ddl Concorrenza.

Dopo la seduta di giovedì sera della commissione Industria, in cui sono stati votati emendamenti riferiti agli articoli dal 32 al 52, le votazioni riprenderanno dopo i ballottaggi delle le elezioni amministrative.

Rimangono accantonati, tra gli altri i nodi su 'Booking', sulle farmacie, sulle Srl semplificate, sul registro delle opposizioni per le chiamate telefoniche a fini pubblicitari e sulla delega al governo per la regolamentazione delle attività di autotrasporti pubblici non di linea come Uber e Ncc.

Su quest'ultimo argomento, il cui emendamento è stato presentato dai relatori Salvatore Tomaselli (Pd) e Luigi Marino (Ap), il termine per la presentazione dei subemendamenti è slittato a martedì 14 giugno alle 12.

continua - in abbonamento

@VioC

 

© Riproduzione riservata